Velocità internet: Italia non all’altezza

La velocità internet è uun elemento molto importante non solo per gli utenti privati ma anche per le aziende

Ormai viviamo in un mondo strettamente connesso che crea una vera e propria selezione naturale delle aziende che hanno deciso di non accedere alla rete. Accedere al web va ad interessare molti elementi tra i quali includono anche la velocità internet ovvero in che modo i dati verranno caricati. In effetti questo è un punto abbastanza interessante che potrebbe rendere comunque l’accesso alla rete un vero fallimento. Gli utenti vogliono un sistema decisamente veloce in modo da non perdere tempo.

Nonostante si parli di connessione veloce l’Italia sembra ancora arrancare rispetto ai paesi europei molto probabilmente questo ritardo è dovuto a problematiche pre esistenti poiché il nostro paese non è mai stato realmente all’avanguardia quando si parla di informatica e tecnologie ITC. Quindi assistiamo ad un avanzamento della tecnologia in praticamente tutta l’Europa con distanze ormai quasi incolmabili con i paesi scandinavi ma anche con la Romania che sta portando avanti ormai da molto tempo una pesante operazione di ammodernamento delle reti. Ma c’è un altro problema che si affaccia all’Italia ovvero l’Agenda Digitale Europea che impone degli standard decisamente alti, rispetto ai nostri, altrimenti scatteranno le multe quindi ci si troverà in una condizione in cui dovremo pagare per riammodernare e per le multe.

La velocità internet è un argomento molto importante per un paese moderno e se non si deciderà di approntare le giuste contromisure ci potrebbero essere seri problemi per l’economia. Intanto stiamo notando che vi sono dei segni, anche se molto ma molto deboli, di un miglioramento per la velocità. Ormai è chiaro a tutti comunque che un’economia sana ha bisogno di una tecnologia in grado di supportarla in toto. Rimanete in contatto se volete aggiornamenti su questo ed altri argomenti.

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *